× Home Chi Siamo Archivio Iscriviti Login

Simone Gorlero



Poeta, arbitro, politicante,
universitario e della vita amante

I suoi articoli:

Filosofia e Riflessioni

Da Hitler a Zuckerberg: come si evolve la società di massa

La massa è un individuo stupido e passivo che assimila tutto ciò che gli viene presentato, senza filtri e senza censure. O forse no.

Politica

Il bipolarismo non è morto, si è solo trasformato

Nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma. Questa legge vale anche per la politica italiana.

Politica

Verso il 4 marzo e oltre!

Lo stallo in cui sembra essersi arenata questa Seconda Repubblica deve essere superato con un colpo di scena, un finale a sorpresa che tutti sembrano attendere, ma che tarda ad arrivare.

Sport

BRADY HAS FALLEN?

L'eterno QB di New England, distruttore di record e di sogni degli avversari, sembra aver dato tutto. Siamo forse ai titoli di coda di questa sua leggendaria carriera?

Filosofia e Riflessioni

Il solito, grazie // LeggerMente

Siamo così tanto abituati a vivere ogni giorno le stesse azioni che, non appena una di queste viene modificata o cancellata, ci facciamo mille paranoie, come se il nuovo ci spaventasse e forse ci spaventa per davvero.

Filosofia e Riflessioni

I HAVE A TRIP: intervista ad un giramondo mantovano

Quella che segue è una breve intervista che ho deciso di fare per raccontarvi la storia di Eric Benedusi, un ragazzone mantovano che ha deciso di partire per un viaggio intorno al mondo, lasciandosi tutto (o quasi) alle spalle.

Politica

Se mi lasci ti cancello: perchè l'indipendenza catalana non s'ha da fare

Quello che sta accadendo in Spagna nell'ultimo periodo ha un che di inusuale, inutile negarcelo. È allora giusto fermarsi un attimo per capire e spiegare.

Arte e Cultura

Dio esiste e vive a Bruxelles // RECENSIONE

Siamo mortali, abbiamo un tempo limitato, una “data di scadenza”, ne siamo consapevoli fino in fondo? Stiamo usando al meglio il tempo che abbiamo? Troppo spesso ci ritroviamo a vivere in un mondo fatto di convenzioni che ci incatenano e che limitano il nostro agire.

Politica

DOVE VA LA TURCHIA?

Il 16 aprile scorso si è tenuto in Turchia un referendum costituzionale per il passaggio da una repubblica parlamentare ad un presidenzialismo “alla turca” o, come lo chiama lo stesso Erdogan, un super-presidenzialismo che indebolisce fortemente il sistema di pesi e contrappesi, elemento alla base di ogni stato di diritto.

Politica

Se solo sapessimo far politica

Fuori dai nostri confini siamo il paese di "mafia, pizza e mandolino", ma siamo anche il paese che non sa fare (più) politica e questa, forse, è la più grande causa di un orizzonte che sembra sempre più tristemente e distopicamente pentastellato.

Sport

ITS NEVER OVER TILL ITS OVER

Nello sport, così come nella vita, “non è mai finita fino a quando non è finita” e per questo è fondamentale continuare a lottare, sempre.

Politica

La democrazia (non) è per tutti

Penso che ogni tanto sia bello soffermarsi a riflettere sui costumi della nostra società occidentale e se mi focalizzo in particolare sulla sfera politica, la prima parola che mi viene in mente è democrazia. E forse non è per tutti.

Filosofia e Riflessioni

JEWS // LeggerMente

Intanto io vivo Aspettando in futuro Un mondo migliore Un mondo maturo.

Filosofia e Riflessioni

Il filo di lana // LeggerMente

Le storie d’amore sono come un filo di lana: così difficile da tessere, così facile da spezzare.

Politica

E SE TRUMP FOSSE SOLO L'INIZIO?

27 anni fa cadeva il muro di Berlino, oggi viene eletto Trump, un presidente che un muro lo vuole costruire (non lo farà mai, ma quello che conta è anche solo l'atroce proposta) ed il solo pensiero che il popolo lo abbia votato anche per questo scellerato punto del suo programma elettorale mette ancora di più i brividi. 27 anni fa nasceva un sentimento di unione a livello planetario, il mondo intero guardava in televisione le immagini di uomini che, abbracciandosi in modo fraterno con le lacrime agli occhi per la felicità, abbattevano il simbolo per antonomasia della divisione fra popoli: una nuova era stava iniziando, quella della globalizzazione, del progresso (anche ideologico) e dell'uomo come cittadino del mondo. La scorsa notte è invece stato fatto un profondo tuffo nel passato:

Politica

TURCHIA: UN TERRIBILE PASSO INDIETRO

Settant’anni dopo la fine dei grandi totalitarismi d’Occidente che hanno dato vita ad una terribile guerra mondiale, una nuova deriva spaventosamente autoritaria sembra caratterizzare uno degli Stati confinanti con l’Unione Europea e strategicamente importanti per questa: la Turchia. Come infatti saprete, da diversi giorni Recep Tayyip Erdoğan, attuale Presidente della Repubblica, due volte Primo Ministro ed ex sindaco di Istanbul, sta terrorizzando l’intera nazione con azioni tutt’altro che degne per uno Stato di diritti civili. Ma andiamo con ordine: tutto è cominciato nella notte tra il 15 ed il 16 luglio scorsi, quando sembrava che l’esercito turco avesse attuato un colpo di Stato, assediando la residenza estiva del Presidente Erdogan e prendendo il controllo dell